Cattedrale di S. Pietro e Donato

Imponente costruzione gotica, avviata sul finire del Duecento e protrattasi con varie interruzioni fino all’inizio del Cinquecento, il duomo domina con la sua mole la sommità della collina aretina.La facciata, rimasta incompiuta, è stata realizzata all’inizio del Novecento mentre il portale laterale è trecentesco in stile romano-gotico. Il campanile è stato realizzato tra il XIX e il XX secolo.L’interno è diviso in tre navate da alti pilastri, che assieme agli archi a sesto acuto conferiscono all’insieme un forte slancio verticale.Tra le numerose opere sono da ricordare le vetrate in gran parte opera dell’artista francese Guglielmo de Marcillat (XVI sec.), il monumento funebre in stile gotico del Papa Gregorio X (XIV sec.), sopra l’altare maggiore l’Arca di S. Donato (XIV sec.), patrono della città, il prezioso affresco di Piero della Francesca raffigurante la Maddalena (1465?) e il grandioso Cenotafio del vescovo Guido Tarlati (1330).Da non perdere l’ampia cappella della Madonna del Conforto, opera dell’ultimo Settecento, nella quale sono custodite numerose opere tra cui alcune tarracotte robbiane.

Contatti

Cattedrale di S. Pietro e Donato
Piazza del Duomo, 1
52100 Arezzo
+39 0575 23991